Giardini delle Marche

ALLA SCOPERTA DEI TESORI VERDI DELLA REGIONE MARCHE

Il patrimonio dei giardini storici delle Marche, regione che non può vantare parchi di grandi dimensioni o di grande notorietà, è purtuttavia ricco, variegato, in qualche modo completo. Vi si possono trovare il sobrio giardino all'italiana, il barocco settecentesco, il giardino paesaggistico "all'inglese", oltre che interessanti orti botanici gestiti dalle locali Università (Urbino, Camerino, Ancona-Gallignano).

Ma quello che maggiormente contraddistingue questi "tesori verdi" da quelli di altre regioni è la scarsissima conoscenza che di essi hanno gli stessi marchigiani. Personalmente ho viaggiato in buona parte d'Italia e dell'Europa alla ricerca di giardini da visitare, senza sapere di quanti avrei potuto trovarne nella nostra regione.

Dato che, tranne poche eccezioni, sono giardini di proprietà privata, non molti di questi sono visitabili e valorizzati turisticamente, altri sono in qualche modo fruibili per l'organizzazione di matrimoni o altri eventi, oppure inseriti in strutture ricettive. La maggior parte di essi resta comunque appannaggio dei proprietari delle dimore di cui fanno parte, con la possibilità di vederli solo in occasione di particolari eventi, quali le classiche giornate FAI.

Lo scopo di questo sito è principalmente quello di favorire la visita di questi giardini, fornendo tutte le informazioni a chi intende farlo. La nostra speranza ed il nostro intento è quello di innescare così un circolo virtuoso di valorizzazione (intesa come "creazione di valore", sia culturale che economico) e di conoscenza.